UNA STORIA D’AGOSTO Racconto di Eduardo Terrana

Fabio stringeva nervosamente la penna tra le dita, lo sguardo fisso sul foglio bianco, statico, a pensare cosa scrivere, come rispondere a quel messaggio senza calore: ti lascio perché non ti amo! Pensava … ma la penna non materializzava parole. Che stupida! …. e così Fabio ebbe ad un tratto una reazione non liberatoria ma che lo portò a guardarsi intorno. Dio che disastro! Cicche … Continua a leggere UNA STORIA D’AGOSTO
Racconto di Eduardo Terrana