LA STORIA DI AMAL

LA STORIA DI AMAL

Una bambina piccola intraprende un GRANDE viaggio

La Piccola Amal è la marionetta gigante protagonista de Il Cammino e percorrerà 8.000 km per sostenere i rifugiati.

Nel 2021 quest’opera d’arte vivente alta 3 metri e mezzo, che rappresenta una bambina siriana rifugiata, attraverserà a piedi la Turchia, la Grecia, l’Italia, la Francia, la Svizzera, la Germania, il Belgio e il Regno Unito per portare con urgenza l’attenzione sui giovani rifugiati e le loro necessità.

La Piccola Amal non è poi così piccola, è alta 3 metri e mezzo. Scopri di più su come viene animata con i suoi creatori di Handspring Puppet Company.
La storia della Piccola Amal è cominciata con lo spettacolo teatrale The Jungle, successo internazionale di Good Chance Theatre. La produzione, acclamata dalla critica, si basa sulle storie raccolte dai fondatori di Good Chance, Joe Murphy e Joe Robertson dopo la creazione del primo Teatro della Speranza nel campo profughi di Calais nel 2015. Il personaggio della Piccola Amal è apparso per la prima volta in The Jungle, dove rappresentava le centinaia di minori non accompagnati e separati dalle loro famiglie presenti nel campo di Calais. A seguito del successo di The Jungle, che ha contribuito a stimolare il dibattito internazionale sui rifugiati e l’umanità condivisa, Good Chance ha capito che la Piccola Amal aveva ancora molto da raccontare con la sua storia.

Crescenza Caradonna


PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

5° Pensieri e aforismi di Eduardo Terrana

PENSIERI E AFORISMI di EDUARDO TERRANA (5° gruppo del 14/11/2021) Gentile Lettore, i miei “Aforismi e Pensieri” non vogliono avere la pretesa di insegnare qualcosa ma sono solo riferimenti di vita su cui, se lo vorrai, potrai fermare qualche momento della tua riflessione. Grazie!Eduardo Terrana ***Chi soffre non ha bisogno di gente che da consigli … Continua a leggere 5° Pensieri e aforismi di Eduardo Terrana

Vota:

Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail: pugliadaamareonline@gmail.com della redazione o alla direttrice CRESCENZA CARADONNA email: caradonna.cresy@gmail.com , per seguirci su Facebook potete mettere cortesemente il “mi piace” sulla pagina PUGLIA D’AMARE QUOTIDIANO o iscrivervi al gruppo pugliadaamare.it grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.