Le Regioni in zona bianca

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

Sei regioni in zona bianca dalunedì 14 giugno 2021. Nessuna sorpresa dalla cabina di regia che ha esaminato il nuovo report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e poi ha deciso i nuovi colori per Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e Provincia di Trento.

Zona bianca, cosa succede
Innanzitutto non esiste più coprifuoco, che resta invece in vigore per le regioni in giallo. Bar e ristoranti aperti senza limitazioni di orario, anche alla sera e anche al chiuso. Nessun tetto massimo per il numero di commensali se i tavoli sono all’aperto. È fissato invece a sei, anche non conviventi, quello per i locali all’interno. Non è ancora prevista l’eliminazione dell’obbligo di indossare le mascherine protettive, né al chiuso né all’aperto, nemmeno in zona bianca. Per il momento non si può ancora ballare, nemmeno in zona bianca.



🇮🇹
Da lunedì 14 giugno per altre cinque regioni e una provincia autonoma si apre un nuovo capitolo sul tema delle riaperture. Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e la provincia autonoma di Trento, infatti, passeranno da domani in zona bianca facendo così salire a 13 il numero delle Regioni con in vigore le minori restrizioni. La scorsa settimana, infatti, erano già passate dal giallo a bianco Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna che si erano, a loro volta, aggiunte ad Abruzzo, Liguria, Veneto e Umbria. In tutto saranno 40,5 milioni gli italiani in zona bianca da lunedì. Vale a dire che due cittadini su tre vivranno in regioni dove le restrizioni sono ridotte al minimo, una su tutte il coprifuoco. Ma non solo.
Le nuove regole – Nelle regioni in zona bianca sparisce il coprifuoco che, invece, resta valido a partire dalle 24 per quelle in zona gialla. Resta invece in vigore l’obbligo del distanziamento, l’utilizzo della mascherina e l’igienizzazione delle mani, oltre al divieto di assembramento sia all’aperto che al chiuso. A differenza delle zone gialle, chi è in bianco potrà organizzare feste private successive a cerimonie religiose o civili, dunque matrimoni, cresime, comunioni, battesimi ma anche compleanni, feste di laurea e anniversari. Per parteciparvi però (esattamente come avverrà in zona gialla a partire da martedì 15 giugno) bisognerà avere una delle 3 certificazioni verdi previste dai decreti attualmente in vigore: certificato di vaccinazione – che ha validità 9 mesi a partire dal completamento dell’intero ciclo, oppure dal 15esimo giorno dopo la prima dose fino alla somministrazione della seconda; certificato di guarigione, che ha validità 6 mesi; tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento. A controllare le certificazioni, secondo il dpcm che verrà approvato nei prossimi giorni, saranno “i soggetti che erogano i servizi” nonché “i pubblici ufficiali”.
Piccolo cambio anche per i ristoranti al chiuso. Potranno sedersi al tavolo anche sei persone, salvo che siano tutte conviventi. Mentre in zona gialla il limite resta sempre di quattro persone, sia all’aperto che al chiuso.
Ancora aperto il nodo delle discoteche. Il dpcm del 2 marzo che definisce le misure per la zona bianca afferma che “restano sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto e al chiuso”. Di fatto dunque, le discoteche potranno aprire ma solo per l’attività di ristorazione e somministrazione, mentre resta vietato ballare in pista.
I prossimi step – A rimanere gialle, oramai, sono rimaste pochissime regioni. Secondo i dati il 21 giugno, giorno in cui si eliminerà definitivamente il coprifuoco, dovrebbero passare in zona bianca anche Sicilia, Marche, Toscana, Calabria, Basilicata, Campania e la provincia autonoma di Bolzano. La Valle d’Aosta, invece, dovrà aspettare il 28 giugno per poter raggiungere l’ambito traguardo.
(INFORMAZIONI DAL WEB)

Rubrica: poesia a cura di Cresy Caradonna.

Rubrica: poesia a cura di Cresy Caradonna SGUARDO SUL CUORE POSA Sguardo sul cuore posae lascialo vivere del bene che ogni spina delle peneche lo affliggono toglie. Accarezzalo con le parolecome velluto di petalo di rosa.Lascialo brillare della luceche da te, o Stella, s’irradia! I tuoi occhi sono la finestraattraverso cui posso ammirarel’universo stellato della… Continua a leggere Rubrica: poesia a cura di Cresy Caradonna.

Vota:

Keep reading

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

giugno: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
  • di Crescenza Caradonna (Cresy)
    Originally posted on CRESCENZA CARADONNA'S BLOG: Banksy in mostra a Milano:?il re degli street artist in Stazione Centrale Oltre che offrire un tocco di indiscutibile bellezza, pensiamo per esempio alla?famosissima?Girl with Ballon?o a?Flower Thrower, le opere esposte?offrono diversi spunti di riflessione. Intanto, la location. Non ce n’è una più appropriata per la street art del?misterioso […]
  • di Crescenza Caradonna (Cresy)
    DISAGIO MINORILE UN IMPEGNO DISATTESO. Non cambia nel mondo la condizione di sofferenza dei minori (di Eduardo Terrana) Sul fronte dei diritti violati e/o negati ai minori ritengo opportune alcune considerazioni per meglio definirne i contorni drammatici, purtroppo, ancora attualissimi nella realtà quotidiana del mondo. Nonostante, infatti, tanti buoni propositi, la condizione dei minori è ancora […]
  • di Crescenza Caradonna (Cresy)
    PENSIERI E AFORISMI TRE di Eduardo Terrana Non è il giorno che ti dà il consenso alla vita, sei tu che vivi il tuo giorno dandogli un senso.(pensiero di Eduardo Terrana) La Cultura coltiva la mente e concima il pensiero. (pensiero di Eduardo Terrana) Non è la quantità delle parole ma la qualità dei sentimenti […]
  • di Crescenza Caradonna (Cresy)
    Accadde Oggi 4 settembre 1998 Page e Brin fondano Google : Larry Page e Sergey Brin, due studenti dell’università di Stanford, fondano Google Inc. Per commenti, precisazioni ed interventi potete utilizzare il “Lascia un commento” a piè dell’articolo, o scrivere alle e-mail pugliadaamareonline della redazione o direttrice caradonna.cresy@gmail.com , per seguirci su Facebook potete mettere cortesemente il “mi […]
  • di Crescenza Caradonna (Cresy)
    Accadde Oggi 3 settembre 1982, la mafia uccide il generale Dalla Chiesa, prefetto di Palermo, sua moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo «Qui è morta la speranza dei palermitani onesti.»(Scritta apparsa sul luogo della strage all’indomani dell’omicidio di Carlo Alberto dalla Chiesa ) ⭕ Approfondimento su:⬇️ https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_via_Carini⬇️Tg notizia :https://youtu.be/NWr-QPvpgtU #cresycrescenzacaradonna #pugliadaamareonline […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.