I beni culturali di Poggiardo (Le): acquisizione, tutela e valorizzazione.

I beni culturali di Poggiardo (Le): acquisizione, tutela e valorizzazione.

Palazzo della Cultura, 14 luglio ore 10,00 – Piazza Umberto I

Un itineraio d’arte si snoderebbe lungo l’asse principale di Poggiardo da sud-est, la strada da Vaste, la frazione storica, la messapica Basta o Baxta, visitando la Villa Episcopo della seconda metà dell’800, il Museo degli Affreschi Bizantini-Santa Maria degli Angeli, il rione Terra, il primo nucleo abitato, con accanto il Palazzo Episcopo e il Castello rinascimentale dei Duchi Guarini, poi verso ovest lungo Corso Matteotti, la Poggiardo neoclassica e novecentesca, la strada del Convento di San Francesco con il Cinema Anita chiuso ormai da decenni, che ha vissuto l’identica storia di Nuovo Cinema Paradiso, la mutilazione dell’arena estiva e l’idea di restaurarlo e poi alla Chiesetta di santa Maria della Grotta, al Cimitero, dove gli affreschi rinascimentali rischiano di scomparire smangiati dalla umidità delle pareti tufacee. Accompagnati dalla musica e dalle canzoni del cantattore, il menestrello P40 di qui, la voce di Lucia Minutello, in arte donna Lucia, e dai gorgheggi di un artista salentino, Salvatore Brigante. Infine una pausa conviviale alla Puteca del Corso, che coniuga le radici antiche con le aspirazioni moderne. Nel corso della passeggiata la recita delle poesie salentine di Fernando Rausa, figlio di questa terra. I Beni materiali e immateriali, monumenti che nel tempo hanno reso illustre il paese,  hanno bisogno di un restyling, un riconoscimento e una gestione che veda protagonisti i cittadini, singoli e associati, attraverso forme idonee di società e fondazioni, dopo aver acquisito al patrimonio pubblico i beni, in particolare il Castello Guarini e il Cinema Anita. Come gestire questo grande patrimonio con la partecipazione dei cittadini che si affianchino alla Amministrazione Pubblica? E’ questo l’argomento dell’incontro promosso dalla Associazione Culturale Orizzonte, con sedi a Poggiardo e a San Giuliano Milanese, che intende sollecitare i cittadini a ri/conoscere i beni del proprio paese, la loro valenza culturale e a offrirsi come gestori in collaborazione con la Pubblica Amministrazione trovando i modi e le forme previste. L’incontro si terrà domenica 14 luglio ore 10,00 al Palazzo della Cultura di Poggiardo, in piazza Umberto I. L’Associazione Culturale Orizzonte, promotrice, ha preparato anche una petizione a donna Eleonora Guarini per la fruizione del Castello, ed è rivolto ai cittadini, alle associazioni e alla Amministrazione Comunale perché diventino oggetto di discussione, e successiva elaborazione di un progetto, l’acquisizione, la tutela e la valorizzazione dei beni culturali materiali e immateriali. Sono previsti interventi dello storico Anacleto Vilei,  dell’archivista Filippo Cerfeda, della letterata Cecilia Toma e del cantattore Pasquale G. Quaranta, in arte P40. L’iniziativa è preceduta da una passeggiata artistica nel centro storico proposta dalla Associazione Culturale La Scatola di Latta venerdì sera alle 19,09.

Partenza da Villa Episcopo. Info: associazione.orizzonte2014@gmail.com, tel. 334 3774168.

Poggiardo, 08/07/2019

                                                                             PAOLO RAUSA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.